Manutenzioni@Web

Il modulo consente di definire le attività programmate (manutenzione programmata, controlli programmati, pulizie, revisioni, ecc.) relative ad immobili, impianti o apparati distribuiti sul sito o sul territorio.

Per ogni oggetto/apparato viene creato un piano di attività indicando: tempo previsto, ciclicità, ricambi e materiali di consumo, check-list, ecc.

L’applicazione consente di assegnare le attività a risorse interne o fornitori esterni e di inviare messaggi automatici e/o di emettere Ordini di Lavoro in base alla programmazione del periodo successivo.

Inoltre il sistema è in grado di importare i rapporti di attività da altri ambienti e di confrontare la programmazione con le attività realmente svolte e di riprogrammare automaticamente le prossime scadenze.

La componente grafico-tecnica consente di rappresentare in mappa e sulle planimetrie le posizioni in cui sono previsti interventi mettendo in evidenza le attività critiche.

Le unità tecnologiche

Rappresentano le componenti edilizie ed impiantistiche oggetto di attività programmate. Per ogni Unità tecnologica è possibile impostare dati sul suo acquisto/realizzazione, ditta esecutrice/fornitrice, garanzia, ecc., nonchè i nomi dei referenti ed i relativi contatti.

Attraverso l’integrazione con un sistema di gestione documentale, è possibile memorizzare tutte le normative di riferimento, le specifiche contrattuali, le specifiche tecniche e le documentazione tecniche utili allo svolgimento delle attività.

Gli oggetti manutentivi

Il modulo consente di gestire, organizzare e mantenere l’anagrafica completa degli oggetti manutentivi che compongono la rete e sui quali si sviluppano le attività programmate.

Gli oggetti vengono classificati gerarchicamente per tipologie ed è possibile definire, per ogni livello gerarchico, l’elenco delle caratteristiche tecniche in modo da avere per ogni famiglia di apparati pari informazioni.

Per ogni apparato è possibile gestire tutte le documentazioni tecniche e la manualistica utile al manutentore attraverso la gestione di allegati documentali.

Il sistema consente di conoscere la storia degli interventi sia ordinari che straordinari che sono stati effettuati su di esso ed è possibile stampare il Libretto di manutenzione del singolo oggetto.

Per ogni tipologia di oggetti è possibile configurare una classe di dati personalizzata che consente di gestire tutte le principali informazione utili ad una gestione patrimoniale del bene, alla gestione contrattuale, alla sua funzionalità ed alla sua manutenzione

Possibilità di recuperare l’inventario degli oggetti attingendo direttamente a software gestionali o amministrativi che già hanno registrato tali beni

Gestione delle informazioni comuni a tutti gli oggetti per la gestione delle Manutenzioni programmate (stato dell’apparato, data prima installazione, resp. manutenzione, implicazioni fermo macchina, ecc.)

Gli oggetti possono essere posizionati su planimetrie o geo riferirli su mappe.

Job List

Il modulo consente di definire gli elenchi di attività (Job List) che possono essere applicate a qualsiasi oggetto manutentivo o gruppo di oggetti.

Per ogni attività che compone una Job List viene redatta una scheda che specifica:

  • Il tipo di apparato su cui intervenire
  • La natura e la descrizione dell’intervento
  • Le procedure operative con le quali eseguire l’intervento
  • La ciclicità con cui effettuare l’intervento programmato che può essere espressa sia in cicli temporali che in cicli di funzionamento dell’impianto
  • Il tempo medio di esecuzione di intervento
  • L’elenco dei materiali di consumo o dei ricambi da utilizzare per l’esecuzione dell’intervento
  • la check-list delle attività di controllo ed operative che devono essere effettuate in fase di intervento e sulle quali occorre ottenere un riscontro sull’effettivo svolgimento
  • Possibilità di stabilire un tempo di Preavviso per poter meglio distribuire le attività
  • Possibilità di stabilire le operazioni preliminari (Avvisi automatici, operazioni di preparazione, ecc.) e le sue implicazioni (fermo macchina, ore previste, ecc.)

Programmazione e scadenze

Per programmare una attività basta indicare l’oggetto (singolo, classe o gruppo di oggetti) ed associarlo/i ad una Job List.

In questo modo l’attività viene stabilito che il sistema dovrà schedulare tale attività e che ogni volta che questa viene eseguita provvederà a riprogrammarla per la volta successiva in base alla ciclicità definita nella scheda dell’attività.

Le attività programmate possono essere modificate per gestire la data in cui si pensa che dovrà essere eseguita (o il periodo).

Nel creare tale associazione viene anche stabilito il criterio con cui dovrà essere gestita l’attività quando arriva a scadenza:

  • Ordine di Lavoro emesso in automatico
  • Proposta di Ordine emessa in automatico
  • Notifica di scadenza automatica
  • Assegnazione manuale

Per poter rendere automatici i processi di gestione (emissione o notifiche) l’attività programmata potrà essere pre-assegnata ad una squadra di intervento specifica.

L’emissione di ODL o notifiche automatiche avverrà in base al tempo di preavviso definito nella scheda di attività.

Il sistema si occuperà inoltre di verificare tutte le attività programmate scadute e non eseguite e di riprogrammarle una volta che sono state svolte.

Il modulo per le Attività programmate è dotato di uno scadenzario completamente gestibile dall’utente.

Lo scadenzario consente di inserire nel calendario, un evento che corrisponde con la scadenza e la durata dell’attività programmata.

Gli eventi possono essere ripartiti in calendari diversi in modo da poterli visualizzare in maniera indipendente o combinata.

Per ogni evento può essere definito l’invio di avvisi di scadenza, che possono inviati anche molto tempo prima e ripetuti con periodicità anche dopo la data di scadenza dell’evento.

Ad ogni evento possono essere agganciati un elenco indirizzi email che possono ricevere gli avvisi dello scadenzario.

Versione attuale: 6.2 Architettura a 3 livelli che risponde ai requisiti richiesti dalle principali tipologie di infrastrutture IT Integrazione con vari progetti a codice aperto di rilievo nella comunità Web. Utilizzo di protocolli standard con gestione nativa delle geometrie in ambiente database secondo standard OGC Livello dati: nel database vengono immagazzinati tutti i dati (alfanumerici, geografici e documentali). La tecnologia dell’ambiente RDBMS può essere scelta tra le soluzioni commerciali (Oracle, MS SQLServer) o Open Source (PostgreSQL). Nelle soluzioni di data integration, possono essere acquisiti dati provenienti da database esterni accessibili via JDBC, da file in formati sia alfanumerici che geografici o acquisiti per mezzo di web services.

La soluzione descritta viene dispiegata sia in modalità CLOUD che su infrastruttura del cliente. La configurazione di base viene facilmente adeguata ad ogni necessità e modello organizzativo, essendo realizzata attraverso l’ambiente di configurazione applicativa [email protected]

Adeguamento dei procedimenti al modello organizzativo del Cliente

Integrazione con le banche dati esistenti

Sono state eseguite numerose esperienze gestionali per Enti Pubblici e Aziende di respiro nazionale ed internazionale