XML: è l’acronimo di “eXtensible Markup Language”, rientra nel metalinguaggio utilizzato in informatica per la definizione di linguaggi di markup, ovvero un linguaggio marcatore che si fonda su un meccanismo sintattico che consente di definire e controllare il significato degli elementi contenuti in un documento o in un testo. Il nome indica che si tratta di un linguaggio marcatore (markup language) estensibile (eXtensible) in quanto permette di creare tag personalizzati. È diverso dall’HTML poiché il primo definisce una grammatica per la descrizione e la formattazione di pagine web e di ipertesti mentre il secondo è utilizzato per creare nuovi linguaggi, adatti a descrivere documenti strutturati; inoltre, mentre l’HTML ha un insieme ristretto di tag, l’XML permette di definirne di propri a seconda delle esigenze.