Come i GIS possono aiutare le persone ipovedenti

I GIS non smettono mai di sorprenderci per la straordinaria applicabilità che trovano nei campi più disparati. Infatti è recente la notizia secondo la quale questi importanti strumenti di informazione geografica hanno trovato impiego nell’ambito delle disabilità visive.

Come i GIS possono aiutare le persone con disabilità della vista?

In sostanza, ciò è possibile grazie al fatto che è stata creata una nuova app Web basata su GIS che rende più facile per le persone ipovedenti o affette da cecità totale muoversi in città o visitare nuovi posti. Per adesso questa app WebGIS ha trovato applicazione a Graz, città collocata nel sud-est dell’Austria, seconda metropoli più grande del paese con un numero di abitanti pari a 300.000 unità. Sicuramente una città all’avanguardia, nominata Città del design UNESCO, e frequentatissima da cittadini, turisti e pendolari che affollano le sue strade.

Come si legge nella news pubblicata da Esri, Graz, dato il suo traffico davvero caotico, aveva bisogno di permettere ai pedoni ipovedenti di muoversi in città con facilità.

Conscio di questa necessità, un gruppo di studiosi del Dipartimento di Geografia e Scienze Regionali dell’Università di Graz, che si occupa anche di ricercare soluzioni alternative per la sostenibilità urbana, ha pensato bene di progettare un’app che potesse avere tale finalità.

Per cui si è svolto un incontro per pianificare un’app WebGIS con un app-to-screen reader per ipovedenti, tutto realizzato con Web AppBuilder per ArcGIS.

Ma per dare il via al progetto si è reso necessario un intenso lavoro di ricognizione basato soprattutto sulla raccolta di una grande quantità di dati da utilizzare per meglio sviluppare l’app. In effetti, sebbene Graz sia una città tecnologica tuttavia non disponeva di un dataset geospaziale per i marciapiedi che si trovano lungo le 1.100 miglia di strade cittadine.

Dopo questo intenso lavoro di preparazione, l’app, denominata ways2see, è stata resa disponibile e ha ottenuto da subito un riscontro molto positivo tra gli utenti. Ciò nonostante, il team di sviluppo è ancora a lavoro per migliorare al massimo le funzionalità dell’app.

Di certo c’è che ways2see troverà applicazione in molte altre città del mondo.